Basket

A-2 Roma sfida Casale, chi ha più grinta?

La sesta giornata di A-2 – che prende il via stasera con l’anticipo Treviglio-Eurobasket – propone a Ovest due interessanti incroci di alta classifica, entrambi alle 18 di domenica: in Sicilia si giocherà Orlandina-Bergamo, mentre al PalaLottomatica Virtus Roma-Casale, che vede di fronte due tra le formazioni più agguerrite di questo inizio di stagione. Entrambe guidano la classifica, a pari merito con Capo d’Orlando e Agrigento: quattro vittorie ed una sola sconfitta a testa, che per la squadra romana è arrivata alla seconda giornata in quel di Bergamo, mentre per Casale è capitata nel turno infrasettimanale della scorsa settimana, al PalaConad di Trapani. Chi vince il big match resta in vetta, per chi perde non sarà un dramma: c’è tutta una stagione per rifarsi.
QUI VIRTUS — C’è entusiasmo nel team guidato da coach Piero Bucchi, che la scorsa domenica è riuscito ad espugnare il campo di Latina, in un derby che si è rivelato davvero ostico. Come nelle precedenti uscite, anche in questo caso a fare la differenza è stata la determinazione messa in campo dalla squadra capitolina: decisivo il canestro di Tommaso Baldasso a una manciata di secondi dal termine, quando le squadre erano appaiate sul punteggio di 80 pari. Se il morale è alto, dal punto di vista fisico la situazione non è altrettanto positiva: acciacchi ed infortuni non hanno permesso allo staff di lavorare bene durante la settimana, inoltre c’è il rischio di dover affrontare il big match di domenica con alcuni uomini chiave non al top. Aristide Landi (bloccato da problemi muscolari) appare in recupero, mentre più a rischio la presenza di Nic Moore, che a Latina ha dovuto abbandonare il campo per una distorsione alla caviglia: le sue condizioni verranno valutate giorno per giorno. Ci sarà invece Henry Sims, stella della squadra che viaggia a 20.4 punti e 12 rimbalzi.
QUI CASALE — Alla Junior è cambiato di tutto in estate, ma non la sostanza: la squadra gioca bene, coinvolge i giovani, vince. Coach Mattia Ferrari sembra aver raccolto il testimone da Marco Ramondino con una naturalezza incredibile: lo si è visto fin dalla Supercoppa, che l’impianto è di primo livello; un’impressione che le prime giornate di campionato hanno confermato pienamente. La forza dei piemontesi è un attacco che gira a mille: 88 punti di media e 107.8 di valutazione, nessuno riesce a fare meglio. Casale domina a rimbalzo (45 a uscita), gioca di squadra (20 assist) e perde pochissimi palloni (appena 8): sono i migliori numeri dell’intero campionato. La difesa riesce a contenere gli avversari a quota 75.6, ma nell’ultima uscita è andata ancora meglio: Rieti è riuscita a segnare appena 55 punti. Tra i protagonisti l’azzurrino Davide Denegri (classe ‘98), autore di una partita da 12 punti, 9 rimbalzi (massimo in carriera) e 4 assist. Sarà interessante vederlo duellare contro il coetaneo Baldasso. Un altro scontro di fuoco sarà in mezzo all’area tra Sims e Kruize Pinkins, i re della classifica della valutazione. L’Usa di Casale sta girando a 21.8 punti e 11 rimbalzi di media: quando la palla arriverà in post basso, ci sarà da divertirsi.
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le più lette

To Top