Volley

Corazzata Conegliano Netto 3-0 contro Monza

monza-conegliano 0-3 (25-27, 19-25, -25) — L’Imoco Conegliano conquista il bottino pieno nell’anticipo della terza giornata, superando nettamente una Saugella Monza sempre costretta a inseguire la formazione campionessa d’Italia, illuminata dalla regia di Wolosz, votata mvp. Alle brianzole non basta la buona prova di Ortolani. Falasca parte con la diagonale Hancock-Ortolani, al centro Adams-Melandri, in banda Orthmann-Begic, libero Arcangeli. Santarelli risponde con Wolosz-Fabris, Danesi-De Kruijf, Sylla-Hill, De Gennaro. Primo set. Avvio punto a punto, quindi primo break monzese di 3 punti, 8-4 ace Adams, ma la formazione ospite risponde con i colpi delle centrali tornando in scia (8-6 ace De Kruijf, 10-9 Danesi). Monza però sfrutta le imprecisioni in attacco di Conegliano e trainata dalla centrale americana Adams allunga di nuovo (16-12 attacco out Hill). Nel finale le ospiti mantengono la calma e grazie agli attacchi di Sylla e Fabris riducono il gap e impattano sul 23 con un rimpallo fortunato dell’opposta. Finale di parziale vibrante e giocato sul punto a punto, Ortolani tiene viva la speranza monzese, ma ai vantaggi premiano le ospiti l’errore dai 9 metri di Partenio e l’attacco vincente di De Kruijf sulla ricezione imperfetta delle brianzole. Secondo set. Le Pantere provano subito a scappare (1-4 Sylla) e con il gioco rapido e variegato di Wolosz tengono un margine di vantaggio. La Saugella cerca le energia per rientrare, Orthmann mette a terra l’8-9, ma sull’asse Sylla-Hill Conegliano mette la quarta marcia (10-14 il muro dell’americana su Ortolani). Falasca chiama Balboni per Hancock e Partenio per Orthmann cercando di dare la scossa, nella seconda parte del set però le brianzole rimangono a distanza, non bastano gli attacchi di Ortolani, chiudono l’attacco e il muro vincente di Danesi. Terzo set. Monza avanti di 2 lunghezze (4-2 Adams), Conegliano impatta sul 5 con l’attacco dalla seconda linea out di Orthmann. Fase punto a punto fino al 9 pari firmato dalla banda tedesca della Saugella, quindi break di 3 punti delle ospiti (9-12), ma Melandri e Adams alzano il muro monzese, l’americana riporta il set in parità sul 13. Ancora una volta nella fase più delicata la squadra di Santarelli con lucidità costruisce il nuovo vantaggio, Wolosz si affida a Hill e Fabris, l’opposta mette a terra il 13-16, Sylla il 14-18. Quando le padrone di casa danno l’impressione di poter tornare in scia, Conegliano con l’ottima regia di Wolosz dà l’ultimo strappo (16-20 De Kruijf, 18-24 Hill), chiude la regista polacca.
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le più lette

To Top