Volley

Italia mai così stellare: nona vittoria e primo posto

Italia-Stati Uniti 3-1 (25-16, 25-23, 20-25, 25-16)
L’Italia delle meraviglie non si ferma più e dopo avere battuto le campionesse olimpiche della Cina, le ex campionesse d’Europa della Russia, manda al tappeto anche le campionesse iridate degli Usa. Per la squadra di Mazzanti stanno venendo meno anche gli aggettivi, servono solo i superlativi assoluti. 2-0 / Davide Mazzanti non vuole interrompere il cerchio magico che ha costruito attorno alla sua squadra. E anche con la qualificazione in tasca le azzurre fanno quello che avevano detto. Nel primo set l’Italia è quasi spaziale contro le campionesse del mondo in carica, Egonu ha un’efficienza dell’80%! Senza errori praticamente, la squadra di Karch Kiraly, giocatore del primo secolo di volley, e ora allenatore di vaglia, non sa più cosa fare contro le ragazze terribili d’Italia. Tutte fanno il loro dovere e per gli Stati Uniti che hanno bisogno della vittoria per avere la certezza di restare dentro il torneo, è notte fonda. Non cambia la storia nel secondo set, dove comunque gli Stati Uniti provano a salire di ritmo aggrappate alla braccia di Akinradewo e Larson, ma l’Italia non si ferma. Con la conquista del primo set le azzurre sono già certe del primo posto nel girone e a questo punto (anche inconsciamente) tirano po’ il fiato, mentre gli Usa si giocano tutti. Una sconfitta per 3-0 con Russia-Cina ultima gara di giornata è un rischio troppo alto da prendersi. Ma nel quarto set l’Italia si riprende e va a prendersi la nona vittoria su 9, con solo tre set persi fino a qui. In pochi forse prima del Mondiale potevano sognare un percorso così, ma il difficile arriva adesso. Da domenica a martedì le azzurre saranno impegnate nei quarti, con 2 gironi da tre, le prime due di ciascun raggruppamento accedono alle semifinali di Yokohama. Dopo l’ultima partita a Nagoya si effettua il sorteggio che può riservare “brutte” sorprese visto che la Serbia è stata sconfitta e che quindi di certo non vincerà il raggruppamento, quindi teoricamente potrebbe arrivare dalla parte dell’Italia…
sorteggio — Questa sera (giapponese) a Nagoya dopo l’ultima gara si effettua il sorteggio con queste regole. Le due squadre prime del girone hanno il vantaggio di essere considerate teste di serie e quindi non si possono affrontare nella terza fase. Poi si sorteggiano le due terze, quindi le due seconde. In quel momento il sorteggio può essere forzato: per regolamento non si possono ritrovare nella terza fase le stesse tre squadre che hanno già giocato nella seconda. Quindi se prima e terza arrivassero dallo stesso girone, la seconda dovrà per forza arrivare dalla altra pool. L’Italia giocherà di certo domenica e martedì, con orari da confermare anche in base alla tv.
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le più lette

To Top