Formula 1

Leclerc, il sogno al debutto "Ferrari per sempre"

L’emozione è fortissima, proprio per questo Charles Leclerc dice “la metterò da parte”. La prima gara con la Ferrari sarà il giorno più importante della sua vita e guai a farsi tradire dai sentimenti, nei GP non è permesso.
Debuttare sulla rossa è come passare dal liceo all’università?
“Non so se il paragone è giusto. Forse perché la scuola non mi faceva impazzire, mentre guidare per la scuderia di Maranello è stato il mio sogno fin da bambino e fare parte di questa famiglia rappresenta un grande onore. Per ora c’è solo eccitazione, non vedo l’ora di correre domenica”.
ambizioni — Una lunga intervista in cui si racconta a 360 gradi il pilota ventunenne nato a Montecarlo. A partire dalle ambizioni: “Ogni squadra ha bisogno di un numero uno e di un numero due, pur all’interno di una situazione divisa al cinquanta per cento. Il mio compito sarà capovolgere le gerarchie. Non è facile, ma ci proverò. Io e Seb (Vettel, ndr) saremo liberi di lottare in qualifica e ovviamente proverò a essere più veloce di lui. Poi, quando arriverà il momento, il team prenderà le sue decisioni”. Leclerc vede rosso e crede nell’impresa: “Ripetere l’impresa di Hamilton col titolo alla seconda stagione in F.1? Guidando la Ferrari è possibile – dice – perché con questa macchina niente è proibito”. E guardando avanti c’è un desiderio: “Restare alla Ferrari tutta la carriera sarebbe un sogno”.
LEGGI L’INTERVISTA COMPLETA SULLA GAZZETTA IN EDICOLA
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le più lette

To Top