Formula 1

Lewis: “Mercedes al top” Bottas: “Come aver vinto”

“Non ci aspettavano di essere così veloci nelle ultime gare e tutto va bene”. È un Lewis Hamilton molto sereno quello che parla nel giovedì di Suzuka, dove domenica si corre il GP del Giappone. Per l’inglese, che ha 50 punti di vantaggio su Sebastian Vettel, motivo di grande soddisfazione è il risultato del grande lavoro all’interno della Mercedes, un impegno che ha prodotto vittorie che hanno indirizzato il campionato: “Era difficile immaginare di migliorare così tanto in questi pochi GP – ha detto Lewis – già a Spa c’erano stati dei miglioramenti ma non si trattava di grandi passi avanti. Si tratta invece di una migliore comprensione dell’auto, di come funziona ed è questo a fare la differenza: migliorano le prestazioni, la stabilità e il mio feeling con l’auto”.
l’ordine di sochi — Poi un accenno all’ordine di scuderia con cui domenica a Sochi, in Russia, ha ricevuto la vittoria del GP servita su un piatto d’argento dal sacrificio imposto Valtteri Bottas: “Sono ancora diviso – ha detto Lewis – è così per me e per tutti quelli che hanno un’opinione. Però è successo e ora bisogna guardare avanti. La cosa importante è che l’abbiamo vissuta restando uniti e compatti come squadra”.
bottas team player — Anche Valtteri Bottas oggi ha detto che è meglio guardare avanti. E che la lotta per il titolo di Hamilton è una ragione per la quale ci si può sacrificare: “Lo devo accettare – ha detto il finlandese – in fondo in questa situazione mi sono ritrovato per le gare precedenti, io non sono più in lotta per il titolo, Lewis lo è e io come giocatore di squadra sono disposto a dare una mano. Mi sento come se avessi vinto. Se non ci fossero stati il blistering alle gomme di Lewis e la pressione di Vettel la squadra non avrebbe deciso così. Sarà davvero qualcosa che si deciderà caso per caso”.
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le più lette

To Top