Calcio

Milan, sei nel club delle big? Spalletti, vietato fallire Immobile "vede" Higuain

La Serie A chiama all’appello gli alunni Inter e Milan. Il calendario propone ai nerazzurri il più classico dei “porta un argomento a piacere” (sfida all’ultima in classifica a San Siro) e riserva ai rossoneri l’esame di maturità in casa della Roma. Eccoli, i due temi più intriganti della 26ª di A. E poi…
inter, riparti? — Il 2-1 al Bologna aveva illuso i tifosi, il k.o. di Genova, condito dal sorpasso della Lazio al quarto posto, ha rimandato l’universo Inter in depressione: una sola vittoria nelle ultime 10 di campionato è roba da bassa classifica, altro che Champions. Spalletti aspetta il Benevento che all’andata fece sudare i suoi e naviga tra i dubbi: Icardi e Miranda giocheranno? Meglio Candreva o Karamoh? Borja deve rifiatare? Servono vittoria e segnali di ripresa anche sul piano del gioco: guai ad arrivare al derby con l’acqua alla gola.
napoli, juve e la decima — I giganti del campionato si alternano: Juve in campo domenica con l’Atalanta, Napoli a Cagliari lunedì sera. Le sfide non sono di quelle da “5 stelline” ma siamo punto a punto – sia Sarri che Allegri arrivano da 9 successi di fila – e un eventuale passo falso potrebbe pesare nel bilancio finale.
milan, sei una big? — Più “biondo e occhi azzurri” sì, ma non ancora “Brad Pitt”. Per sentirsi davvero bello e grande, il Milan deve superare l’esame dell’Olimpico, dove la Roma detta legge da un pezzo: un solo k.o. nelle ultime 12 sfide interne di A contro i rossoneri. Il confronto a distanza tra due super portieri (Alisson vs Donnarumma), il duello Turchia&fantasia (Under vs Calhanoglu), la sfida tra la prima (Roma, 18.1) e la terza squadra (Milan 17.3) di A per media tiri a partita: ci sarà da divertirsi. E da capire: Milan, sei tornato una big a tutti gli effetti?
spal, ora o mai più — L’occasione è d’oro: vincendo allo Scida, i ferraresi farebbero un balzo importante verso la salvezza portandosi a -1 proprio dai calabresi. Ma c’è da invertire la tendenza, perché lontano dal Mazza la Spal ha vinto solo una volta, a Benevento. E Zenga non perde in casa da dicembre…
immobile da record — I gol in stagione sono già 31, di cui 22 in campionato: l’anno di grazia di Ciro Immobile ha spedito l’attaccante della Lazio nell’Olimpo dei bomber d’Europa – solo Kane e Cavani gli stanno davanti nella classifica della Scarpa d’oro, per un gol (e due punti) in più – e nella storia biancoceleste: 57 gol e un posto nella top 10 di sempre del club. Ciro segna e “vede” il record di Higuain, che nel 2015-16 aveva segnato 24 reti in 25 giornate e alla fine chiuse a 36. Domenica si va al Mapei Stadium: Immobile, da solo, ha segnato 7 gol più di tutto il Sassuolo in questo campionato…
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le più lette

To Top