Calcio

Pallotta: "Ora siamo grandi E non cedo Dzeko e Alisson"

Il presidente della Roma James Pallotta, dopo aver assistito alla storica serata con il Barcellona, può essere soddisfatto solo a metà del pari senza reti nel derby con la Lazio. “Non è stata una serata bella come quella col Barcellona. E’ stata una sfida difficile. Non pensiamo al Liverpool perché prima abbiamo due gare molto importanti. Il prossimo obiettivo è il Genoa, per il Liverpool ci sarà tempo. Non solo qui a Roma ma anche in America aspettano con ansia questa sfida. Il nuovo stadio? Adesso è una sfida politica, c’è tempo fino a luglio”.
MERCATO — Il presidente torna poi sulla mancata cessione di Dzeko: “E’ importante ascoltare tutte le offerte ma nessuno ha fatto un’offerta seria e concreta per Edin, abbiamo solo ricevuto delle chiamate. E non capisco perché continuano a farmi certe domande su Alisson, ci sono zero possibilità che la Roma lo ceda. Che effetto farà affrontare Salah? E’ un grande giocatore, lo conosciamo e sono contento che a Roma abbia lasciato un bellissimo ricordo”.
SOGNO KIEV — Pallotta è entusiasta del momento della Roma. “Noi in finale di Champions? Perché no… I Reds sono forti, sarà come il derby di Boston. In Europa abbiamo vinto con squadre come Chelsea e Shakhtar e quando abbiamo affrontato il Barcellona sapevamo che match giocare: all’andata il risultato non ha rispecchiato quanto visto il campo, al ritorno il tecnico ha fatto dei cambiamenti tattici che li hanno sorpresi. Siamo una squadra forte che può fare bene anche in Europa”. In caso di vittoria con il Liverpool, Pallotta è pronto ad un nuovo gesto eclatante dopo il bagno nella fontana di Piazza del Popolo: “A Roma ci sono il Colosseo e altre fontane dove possiamo sorprendervi…”.
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le più lette

To Top