Calcio

Serie A: 320 mln in "panca" Napoli-Milan, che sprechi

La Serie A si ferma per dare spazio alle nazionali ed è tempo di bilanci. Dopo 8 giornate di campionato, d’altronde, è già trascorso più di un quinto dell’intera stagione. Un giudizio quindi anche sul calciomercato estivo. Quest’anno le 20 di A hanno sborsato all’incirca 1070 milioni di euro. Una cifra sicuramente rilevante, che ci porta al secondo posto tra i campionati più “spendaccioni”, dietro ovviamente alla solita Premier League. Ma quanti di questi mille e passa milioni di euro sono realmente serviti agli allenatori? E quanti, piuttosto, sono stati spesi per l’acquisto di calciatori finiti a scaldare una panchina per molto tempo in più di quello passato in campo?
il dato — L’analisi tra milioni spesi e minuti giocati porta alla cifra non trascurabile di quasi 320 milioni di euro utilizzati per acquistare giocatori che hanno trascorso più tempo tra panchina e tribuna che sul rettangolo verde. Ed ecco, di seguito, tutti gli acquisti, più o meno importanti che ancora non sono riusciti a ritagliarsi uno spazio nelle gerarchie dei rispettivi allenatori. Doverosa premessa, l’analisi tiene conto di tutti quei calciatori che non hanno ancora raggiunto i 200 minuti in campo in campionato.
Napoli – 90 milioni
Fabián Ruiz ha totalizzato solo 158 minuti in Serie A in 2 partite (90’ con il Parma e 20’ con la Juve). Serve tempo per “entrare” nel centrocampo del Napoli, la pausa potrà aiutarlo. È stato pagato 30 milioni dal Betis Siviglia.
Simone Verdi ha giocato 182 minuti in Serie A in 4 partite (45’ con la Samp, 54’ con il Torino – ha trovato la via del gol, 14’ con il Parma siglando un assist e 69’ con il Sassuolo). Tanta concorrenza in avanti ma Simone ha le capacità per fare bene e “mettere in difficoltà” Ancelotti nelle scelte. È stato pagato 23 milioni più 2 di bonus dal Bologna.
Discorso diverso per Kévin Malcuit, dopo un inizio senza mai vedere il campo, nelle ultime giornate ha trovato finalmente il suo spazio. Ancelotti si aspetta grandi cose dal terzino francese. Per lui 209 minuti in 3 partite (90’ con il Parma, 29’ con la Juve e 90’ con il Sassuolo). È stato pagato 12 milioni dal Lille.
Per Alex Meret invece bisogna aprire proprio un capitolo a parte, l’infortunio al dito l’ha costretto ad assistere a questo inizio di campionato dalla tribuna. Zero minuti per lui. Il portiere è stato pagato 25 milioni dall’Udinese.
Milan – 58 milioni
Mattia Caldara non ha ancora calcato i campi della Serie A, solo 90’ in Europa League contro il Dudelange, poi un problema muscolare l’ha tenuto fuori dalle possibili scelte di Gattuso. Zero minuti per lui. È stato pagato 35 milioni dalla Juventus.
Samu Castillejo è sceso in campo quasi sempre in questo campionato, solo una volta da titolare, nella partita contro il Sassuolo, in quella occasione ha anche segnato. Ha totalizzato pochi minuti rispetto alle presenze effettive: 120 minuti in 6 partite (9’ con la Roma, 17’ con il Cagliari, 5’ con l’Atalanta, 17’ con l’Empoli, 72’ con Sassuolo e 1’ con il Chievo). È stato pagato 4 milioni per il prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 16 milioni dal Villarreal.
Discorso analogo allo spagnolo è quello che bisogna fare per l’uruguaiano Diego Laxalt, tante partite e pochi minuti. Ha totalizzato 144’ minuti in 6 partite (19’ con il Napoli, 14’ con la Roma, 5’ con il Cagliari, 90’ con l’Empoli, 13’ con il Sassuolo e 3’ con il Chievo). È arrivato dal Genoa per 14 milioni.
Tiemoué Bakayoko, tra gli acquisti delle big che finora hanno reso meno. Ha totalizzato solo 82 minuti in 4 partite (32’ con il Napoli, 24’ con il Cagliari, 15’ con l’Atalanta e 11’ con l’Empoli). In prestito dal Chelsea con la formula del prestito oneroso (5 milioni) e diritto di riscatto fissato a 35 milioni.
Inter – 28,5 milioni
Sime Vrsaljko, solo 166 minuti in 3 partite (72’ col Toro, 4’ col Bologna, 90’ con la Spal, gara in cui ha realizzato un assist). Non bisogna dimenticare ovviamente il problema al ginocchio che non gli ha dato la possibilità di mettere minuti nelle gambe in questo inizio campionato; la pausa delle nazionali servirà. È stato pagato 6,5 per il prestito oneroso e altri 17,5 per il riscatto.
Caso differente per Lautaro Martinez, dopo una partenza straordinaria nelle gare della pre-season estiva, non è riuscito a confermarsi in campionato, complice anche un problema al ginocchio; la gara con il Cagliari sembra avergli ridato la fiducia per tornare a fare bene. Ha totalizzato 172 minuti in 4 partite (69’ con il Sassuolo, 1’ con il Torino, 90’ con il Cagliari dove ha segnato il suo primo gol in Serie A e 13’ con la Spal). Trattativa da 22 milioni più 3 milioni di bonus al Racing Club con 10% sulla futura rivendita.
Roma – 23,25 milioni
Justin Kluivert, giovane promessa della Roma che ha iniziato benissimo in campionato, nelle ultime partite sta facendo più fatica a ritrovare spazio. Ha totalizzato solo 133 minuti in 4 partite (20’ Torino, 45’ Atalanta, 9’ Chievo e 60’ Bologna). È stato pagato 17,25 milioni dall’Ajax.
Ante Coric, ecco un altro giovanissimo sul quale Monchi ha puntato molto; non ha però ancora trovato spazio in Serie A, forse un suo possibile prestito a gennaio potrebbe aiutarlo. Zero minuti per lui. È stato pagato 6 milioni dalla Dinamo Zagabria.
Genoa – 19,3 milioni
Gianluca Lapadula non ha ancora fatto il suo esordio in Serie A, a causa di una condizione non ottimale e un infortunio muscolare. È stato pagato 11 milioni dal Milan, trasferimento a titolo definitivo.
Andrea Favilli ha totalizzato solo 88 minuti in 2 partite (44’ con il Sassuolo e 44’ con il Parma).Buona la prestazione nella sconfitta contro i neroverdi con due assist, poi i problemi all’adduttore che ne hanno limitato l’impiego. È stato pagato 5 milioni per il prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 12 milioni dalla Juventus.
Sandro, dopo l’infortunio al ginocchio si sta riprendendo il centrocampo ma ancora poche presenze: ha totalizzato 189 minuti in 3 partite (24’ con la Lazio, 75’ con il Chievo e 90’ con il Parma). È stato pagato 2,3 milioni dal Benevento.
Luca Mazzitelli ha totalizzato 161 minuti in 5 partite (36’ con l’Empoli, 79’ il Bologna, 12’con il Chievo, 15’ il Frosinone e 19’ con il Parma). È stato pagato 1 milione per il prestito con obbligo di riscatto (non confermato) dal Sassuolo.
Atalanta – 16 milioni
I nuovi tutti dentro per Gasperini, analizziamo quindi i giovanissimi ragazzi “bergamaschi”. Davide Bettella, solo 18 anni ma dal costo di un campioncino. Non ha ancora esordito in Serie A. È stato pagato 7 milioni dall’Inter.
Discorso simile per il 19enne Marco Tumminello, ma il ragazzo di Erice è già stato utilizzato da Gasperini in campionato, 6’ minuti nella sfida contro il Torino. È stato pagato 5 milioni dalla Roma.
Ci si aspettava qualcosa in più per il terzino di spinta Arkadiusz Reca, non ha ancora convinto l’allenatore, convocato solo nelle prime 4 giornate per il resto sempre tribuna per lui. È stato pagato 4 milioni dal Wisla Plock.
Lazio – 14 milioni
Valon Berisha ha giocato solo 5 minuti in questa Serie A, complice un problema muscolare che l’ha visto rientrare in panchina alla sesta giornata e il suo esordio è stato nell’ultima partita di campionato contro la Fiorentina. È stato pagato 7,5 milioni dal Salisburgo.
Riza Durmisi, a differenza del compagno, non ha ancora convinto a pieno Simone Inzaghi. Ha totalizzato 80 minuti in 3 partite (11’ con la Juve, 15’ con l’Empoli e 34’ con l’Udinese). È stato acquistato dal Betis Siviglia per 6,5 milioni.
Juventus – 12 milioni
Mattia Perin è venuto a Torino per giocarsi le sue possibilità di conquistare la maglia da titolare in un top club, quindi dura bagarre con Szczesny. Per ora l’ex rossoblù ha disputato solo 90 minuti contro il Bologna, non subendo gol, ottenendo la clean sheet. È stato pagato 12 milioni dal Genoa.
Sampdoria – 12 milioni
Ronaldo Vieira, che aveva infiammato i social con la presentazione stile “vero” Ronaldo, ha totalizzato solo 26 minuti in 2 partite (7’ con il Napoli e 19’ con il Frosinone). È stato pagato 6,50 milioni dal Leeds United.
Riccardo Saponara ha iniziato questo campionato nel migliore dei modi, stava convincendo Giampaolo con anche un assist all’attivo poi l’infortunio al bicipite femorale che dalla terza giornata l’ha costretto alla tribuna. Ha totalizzato solo 68 minuti in 2 partite (31’ con l’Udinese e 37’ con il Napoli firmando l’assist per il gol di Defrel). È stato pagato 2 milioni per il prestito oneroso, con diritto di riscatto fissato a 9 milioni dalla Fiorentina.
Infine abbiamo Júnior Tavares, il terzino non ha ancora esordito in Serie A. Il suo prestito è stato pagato 1 milione con diritto di riscatto a 3,5 milioni.
Udinese – 10 milioni
Felipe Vizeu, attaccante classe 1997, ha totalizzato solo 10 minuti in 3 partite (2’ con la Fiorentina, 4’ Lazio e 4’ Juve). È stato pagato 5 milioni dal Flamengo.
Il portiere Juan Musso, causa infortunio al dito e la concorrenza di Simone Scuffet non ha ancora esordito in Serie A. È stato pagato 3,5 milioni dal Racing Club.
Anche Nicholas Opoku non ha ancora calcato i campi della Serie A. È stato pagato 1,5 milioni dal Club Africain Tunis.
Fiorentina – 10 milioni
David Hancko ha totalizzato solo una presenza in Serie A, con 44 minuti giocati. È stato pagato 3,50 milioni dal MSK Zilina
Christian Nörgaard, anche per lui solo una presenza, con 36 minuti. E anche per lui la cifra di 3,50 milioni per portarlo a Firenze dal Brondby.
Infine abbiamo Federico Ceccherini non è ancora sceso in campo in questo campionato. È stato pagato 3 milioni dal Crotone.
Sassuolo – 8,5 milioni
Per i neroverdi analizziamo solo la situazione di due giovanissimi, entrambi di 19 anni. Il primo è Jens Odgaard, non ha ancora esordito in A ed è stato pagato 5 milioni dall’Inter. Il secondo è Enrico Brignola ed giocato solo una partita, entrando sul campo per 20 minuti. È stato pagato dal Benevento 3,5 milioni.
Torino – 5,8 milioni
Ottima gestione di Mazzarri con i nuovi arrivati, tutti hanno trovato spazio. Bisogna solo aspettare il giovane Bremer che ha totalizzato solo 11 minuti con la Roma. È stato pagato 5,8 milioni dal Clube Atlético Mineiro.
Spal – 4,3 milioni
Federico Viviani, un infortunio al polpaccio sta limitando la stagione dell’ex Bologna. Non ha ancora esordito in questa Serie A. È stato pagato 3,3 milioni dall’Hellas Verona.
Mirko Valdifiori ha totalizzato 133 minuti in 4 partite (7’ Bologna, 16’ Parma, 36’ Torino e 74’ Sassuolo). È stato pagato 1 milione dal Torino.

Parma – 3,5 milioni
L’infortunio muscolare ad Alberto Grassi sta limitando la sua stagione. Ha totalizzato 156 minuti in 2 partite (66’ con l’Udinese e 90’ con la Spal). È stato pagato 2 milioni per il prestito oneroso dal Napoli.
Una storia che non finisce mai quella tra Jonathan Biabiany e il Parma: il “velocista” è tornato a casa ma ha giocato solo la prima partita stagione contro l’Udinese per 10 minuti. È stato pagato 1,5 milioni dall’Inter.

Frosinone – 2,5 milioni
Andrea Beghetto ha totalizzato soli 95 minuti in 2 partite (5’ col Bologna e 90’ con la Roma). È stato pagato 1,5 milioni dal Genoa.
Francesco Bardi non ha ancora esordito in questa Serie A complice l’arrivo di Sportiello. Zero minuti per lui. È stato pagato 1 milione dall’Inter.

Empoli – 2,4 milioni
Il giovane attaccante slovacco Samuel Mraz ha totalizzato 118 minuti in 4 partite (13’ con il Genoa, 12’ con il Chievo, 9’ con la Lazio, 24’ con il Sassuolo e 60’ col Parma). È stato pagato 1,5 milioni dal MSK Zilina.
Lorenzo Lollo non ha ancora esordito in questa Serie A. Zero minuti giocati per lui. È stato pagato 800mila dal Carpi.
Joel Untersee non ha ancora esordito in questa Serie A. Zero minuti giocati per lui. È stato pagato 500mila dalla Juventus.
Cagliari – 1 milione
Per i sardi mettiamo solo in evidenza il giovane Alberto Cerri, che ha totalizzato solo 77 minuti in 2 partite (17’ con l’Empoli e 60’ con il Parma). È stato pagato 1 milione di prestito oneroso con diritto di obbligo fissato a 9 milioni dalla Juventus.

Bologna – no
Filippo Inzaghi ha sfruttato tutti gli acquisti messi a disposizione da Bigon, in questo senso nessun giocatore rientra nei nostri parametri di verifica di “pochi minuti giocati”.
Chievo – no
D’Anna, prima dell’esonero, aveva sfruttato tutti gli acquisti messi a disposizione da Romairone, in questo senso nessun giocatore rientra nei nostri parametri di verifica di “pochi minuti giocati”.
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le più lette

To Top