Calcio

Si accende il genio di Pesce È lui il vincitore del 41° turno

Simone Pesce trova un gol da antologia che permette alla Cremonese di schiantare il Venezia e di salvarsi, dopo un girone di ritorno da incubo. I lombardi archiviano la pratica con una giornata d’anticipo e tirano un sospiro di sollievo. È anche per questo che i lettori lo hanno premiato, scegliendolo come vincitore della 41ª giornata del Red Bull B-Best, il contest organizzato dalla Lega B e La Gazzetta dello Sport che celebra ogni settimana l’azione più bella della Serie B e che si concluderà con una finalissima a fine stagione.
GENIO — Pesce, uno dei veterani del campionato che raggiungerà i 36 anni a luglio, ha battuto l’agguerrita concorrenza di Dionisi (carisma), uomo più importante del Frosinone. Con lui c’erano anche Bianchi (cuore) e Gagliolo (energia). Ma il super gol di Pesce è stato fondamentale per il campionato della Cremonese, iniziato con ambizioni playoff e finito con l’incubo di retrocedere.
PERCORSO — Cresciuto nel Latina, la squadra della sua città, dopo sei anni tra Serie C2 e Serie D, passa alla Torres. Ma il suo exploit inizia nell’Ascoli, dove Pesce gioca tre stagioni, di cui una in Serie A. Gioca con buoni risultati anche nel Catania, segnando uno storico gol al Palermo (il suo primo in Serie A) in un derby siciliano finito 4-0 per gli etnei. Gioca più di 4 anni al Novara (tra il 2011 e il 2016) prima di approdare alla Cremonese, nel gennaio del 2016. Con la maglia dei lombardi acciuffa la promozione in Serie B. E il gol al Venezia rimane uno dei più importanti della sua carriera. Per leggere il percorso di Simone Pesce, clicca qui https://bit.ly/2rMwXE7.
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le più lette

To Top