Formula 1

Spagna, trionfo Mercedes Hamilton precede Bottas Ferrari, Vettel è solo 4°

Prima doppietta Mercedes della stagione e imprevista resa Ferrari nel GP di Spagna a Montmelò, con il successo mai in discussione di Lewis Hamilton (vittoria numero 64 in carriera) davanti al compagno Valtteri Bottas. Alle spalle delle due W09, Max Verstappen e Sebastian Vettel. Ritirato per problemi elettrici al 26° giro Kimi Raikkonen, che era in pista con la nuova power unit montata dopo le FP3 di ieri.
ILLUSIONE — E dire che la partenza di Vettel era stata perfetta: Seb brucia Bottas al via, si mette subito alle spalle del leader Hamilton, mentre nel gruppo succede il finimondo: Grosjean va in testacoda e nel tentativo di controllare la sua Haas perde il controllo e coinvolge nel botto prima Hulkenberg (parte anteriore della Renault distrutta) e poi la Toro Rosso di Gasly: il francese, che si scusa subito con il team, finisce sotto investigazione da parte dei commissari.
MARTELLO — Ma il passo di Hamilton è impressionante, infila tre nuovi giri record del tracciato nei primi sei passaggi e allunga su Vettel, che dopo 16 giri scivola a 7” dal britannico e al giro successivo rientra e passa alle medie. Il pit stop di Bottas regala provvisoriamente una posizione a Raikkonen, con le due Red Bull alle spalle. Ma proprio il finlandese alla fine del 25° giro lamenta un vistoso calo di potenza: fine anticipata del GP per il finlandese.
lewis regolare — Là davanti, Hamilton continua con il suo passo regolare, e Vettel non riesce mai a insidiarlo: il suo ritardo sale da 10” sino a 30” al 55° passaggio. Al giro 38 le Red Bull a livello di durata degli pneumatici avrebbero un vantaggio di 16 giri su Bottas, di 14 su Bottas e di 9 su Hamilton, ma nessuno si ferma fra i tre davanti sino alla fine. E il GP si chiude così, con una doppietta Mercedes che permette a Hamilton di aumentare il suo vantaggio su Vettel in classifica portandolo a + 17 (95 punti contro 78), mentre Bottas scavalca Raikkonen e sale a quota 58. Sul podio sale anche Verstappen, nonostante l’ala anteriore danneggiata in un contatto con Stroll. Dietro a Vettel, si piazzano Ricciardo, Magnussen, Sainz e Alonso.
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le più lette

To Top