Calcio

Verdi+Nagy: gioia Bologna Il Verona è sempre più giù

Il Bologna ritrova la vittoria dopo quasi due mesi, mentre il Verona può consolarsi solo con i risultati delle altre squadre in lotta per la salvezza: a parte il Cagliari, non ha vinto nessuno e allora l’effetto della sconfitta del Dall’Ara è meno devastante. Ma l’impressione lasciata dal Verona è brutta: giocando così sarà difficile evitare la retrocessione in B.
primo tempo — Il Bologna, che è rimasto in ritiro da martedì sera, ha voglia di giocare e di cancellare le ultime delusioni. Donadoni piazza Destro in mezzo a Verdi e Palacio, mentre Pecchia sceglie un terzetto di velocisti in avanti: Cerci a destra, Fares centrale e Aarons a sinistra. In pratica il Verona imposta una partita sulle ripartenze cercando di far salire il Bologna e di sorprenderlo rubando palla sulla trequarti. Il piano, però, non riesce perché i rossoblù sono attenti nel fraseggio e nel mantenere un certo equilibrio. Al 14′ Nicolas è bravo a deviare un bel tiro di Dzemaili dopo un’azione iniziata da Verdi e proseguita da Palacio. Il Bologna fatica ad entrare nell’area avversaria, ma sa essere pericoloso da fuori. Al 31′ Verdi segna su punizione dopo essersi procurato il fallo: Nicolas è sorpreso dal sinistro sul suo palo. Al 44′ (dopo un palo preso da Destro, ma in posizione di fuorigioco) il portiere si riscatta con uno splendido intervento su conclusione di Pulgar. Dal Verona un solo cenno di vita: un’azione personale di Cerci conclusa con un destro sull’esterno della rete.
secondo tempo — Dopo l’intervallo ci si aspetta un Verona più determinato e invece la partita non cambia. Il Bologna gestisce pallone e ritmi, i gialloblù provano solo a ripartire. Pecchia inserisce Petkovic al posto di Cerci, poi passa al 4-2-3-1 aggiungendo anche Lee sulla trequarti. Ma il Bologna sfiora il raddoppio con Dzemaili (bravissimo Nicolas), mentre Mirante osserva la partita fino al 43′ quando Lee lo impegna con una conclusione dal limite. Il Verona accelera quando è troppo tardi: Fares sfiora il palo con un sinistro dal limite. Ma al 49′ il Bologna chiude la sfida con il tap-in di Nagy dopo l’ennesima parata di Nicolas su tiro di Destro.
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le più lette

To Top